Microscopi mono, bi e trinoculari, cosa cambia?

I microscopi possono essere mono, bi e anche tri-oculari. La differenza è intuitiva, nel senso che nei modelli monoculari l’osservazione avviene con una sola lente, sono di solito i microscopi più economici, anche da bambini, che dato il limite del solo ‘occhio’ non sono fra i più pratici e non si prestano a lunghe sessioni di osservazione. Nei microscopi binoculari, invece, l’osservazione avviene con entrambi gli occhi in contemporaneamente, un modo più naturale di osservare che non affatica la vista e i muscoli facciali, infatti questi modelli si prestano per un uso più prolungato a fini lavorativi o di ricerca, impiegati anche per osservazioni stereoscopiche in grado di penetrare più a fondo nel campione analizzato. Poi ci sono anche i microscopi trinoculari, strumenti professionali fra i più costosi, dove l’osservazione avviene sempre con entrambi gli occhi, ma la differenza consiste nella presenza di una telecamera collocata sopra il microscopio che viene usata per riprendere l’osservazione in video e per registrare l’intera sessione. Dal trinoculare al digitale il passo è breve. Gli innovativi microscopi digitali sono dotati di display Lcd che consente a più utenti di osservare in simultanea l’immagine del campione osservato. Non c’è bisogno di stare incurviti con la testa sull’obiettivo, perché in questo caso l’utilizzo è più comodo e confortevole consentendo di visualizzare sullo schermo i risultati dell’osservazione. Questi modelli, a seconda della qualità, permettono ingrandimenti più o meno elevati, fino a entrare nell’ispezione dettagliata del preparato. Si ha la possibilità di fotografare o filmare tutta l’operazione, scaricandola dallo smartphone o dal pc, per poi poterla comodamente riutilizzare in ogni momento, dopo averla salvata nell’archivio digitale. Una comodità che si fa pagare, perché questi microscopi sono fra i più costosi sul mercato, tant’è che i microscopi digitali sono la nuova frontiera della microscopìa da laboratorio. Come si può vedere è ampio il ventaglio di scelta dei microscopi sul mercato, che propone modelli diversi per prezzo e performance, partendo da tariffe di poche decine di euro per arrivare a vette a 5 zeri. Per cominciare, si può scegliere qualche buon microscopio per bambini o principianti, ce ne sono di diversi brand, fra i migliori microscopi quelli di Maozua, ideali per avvicinare i propri figli al mondo della biologia.