Cuffie: i migliori modelli da gaming, ‘on’ e ‘in’ ear

Non si può generalizzare quando si parla di cuffie, troppo vasto il loro ‘pianeta’, sempre meglio circoscrivere il raggio d’azione dove individuare modelli specifici, a seconda degli ambiti d’uso. Ci soffermiamo su tre macro-categorie: le cuffie da gaming e i modelli ‘on’ e ‘in’ ear, di cui vi invitiamo a visualizzare i top di gamma su www.migliorecuffia.it. Proponiamo in questa sede i prodotti che si sono distinti e rivelati più apprezzati e performanti nel corso dell’anno. Uno dei settori in espansione è proprio il gaming, che riguarda una vasta tipologia di cuffie da console, che esigono un’alta resa sonora e devono essere compatibili con tecnologie avanzate come il Dolby surround per una ‘full immersion’ nella realtà virtuale del gioco. Fra le cuffie da gaming, si consigliano gli articoli della linea Gaming Headset ottimi per Ps4, ma ideali anche per la Xbox, con microfono incorporato e luci a led.

Bene anche le Sades, che si qualificano in fascia medio-alta per ‘palati’ raffinati ed esigenti da collegare tramite porta Usb in quanto dotate di filo, anch’esse con microfono e lucetta led. Dal design ricercato e originale i modelli Beexcellent, che montano anche un’opzione ‘cancella-rumore’ o le Logitech, specifiche cuffie per videogames, dotate di padiglioni rotanti e copriorecchie, molto leggere e comode da indossare da chi sta incollato per ore al monitor per giocare. Veniamo alle classiche ‘on ear’ dai padiglioni a Dumbo tenute da un archetto, che si ‘divorano’ l’orecchio pur essendo morbide e isolanti, ma soprattutto fra le più economiche in commercio, poco importa se il design lascia a desiderare. Di questo tipo si consigliano le cuffie Pioneer, ultralight e facile da regolare per la quantità e qualità del volume.

Assecondano i movimenti senza intralciare e si portano bene per la leggerezza, inoltre sono imbottite e comode da indossare soprattutto se si è in movimento. Se vogliamo cuffie ‘on ear’ pieghevoli e da viaggio Artix è uno dei brand più competitivi, che strizza l’occhio a un pubblico giovane, al pari delle cuffie Onta concepite per bambini e ragazzi, colorate e iperconnesse come vogliono loro. Terminiamo con un cenno alle cuffie ‘in ear’ perlopiù in silicone o memory foam, da inserire all’interno dell’orecchio, isolano dal suono e si fanno preferire ad altri modelli per garantire un maggiore isolamento dal suono, caldamente consigliate le Sennheiser e le Beexcellent.