Come lavare i delicati in lavatrice senza massacrarli

Quante volte ti sarà capitato di fermarti davanti all’oblò della tua lavatrice nel dubbio se mettere o meno un capo delicato? E se poi esce a brandelli? E se cambia colore? Hai voglia a convincerti che con tutti i comandi di cui sono dotate le moderne lavatrici non c’è modo di sbagliare, quella vocina non vuole tacere e insinua quel tarlo che alla fine induce alla rinuncia. Ma oggi, grazie alle nuove tecnologie applicate alle lavatrici di ultima generazione, questo rischio non sussiste, se si attiva l’opzione giusta. Molte lavatrici, infatti, godono di programmi e funzioni che dovrebbero, in teoria, metterci al riparo da eventuali pasticci, come l’opzione delicati, appunto. Se, infatti, devi lavare un capo delicato che a mano non verrebbe bene, ma hai paura che la lavatrice te lo rovini, basterà azionare quel tasto per poter vivere in tranquillità quel paio d’ore d’attesa prima della fine del ciclo di lavaggio, per poter finalmente contemplare ‘de visu’ e con la massima apprensione il risultato.

Se la macchina è buona e si è impostato il programma giusto, non c’è di che temere. La funzione ‘delicati’ di cui sono provviste le migliori lavatrici di oggi riduce, di fatto, l’intensità del lavaggio per ‘coccolare’ i capi a cui teniamo di più. Il programma “delicati”, quindi, è utile per salvare la t-shirt del cuore o quella tenda a rete che non può più aspettare perché è da un pezzo che dev’essere lavata. Anche la lana rientra fra gli indumenti più difficili da trattare in lavatrice senza infeltrirsi o uscire a pezzi dall’oblò. Esistono, a riguardo, alcuni programmi analoghi al trattamento per delicati che includono uno specifico “lavaggio a freddo” o “lavaggio di lana”, appunto, pensati proprio per funzionare a temperature comprese fra i 25 e i 40 gradi, in modo da rispettare i tessuti.

La temperatura prescelta dovrà tener conto del tipo di stoffa e di indumenti che si sottopongono al lavaggio delicato, da valutare in base alla trama del tessuto e alla sua consistenza, più o meno fragile. Magari può aiutare, in certi casi, anche un ammorbidente, ma senza esagerare e non prima di essersi accertati dell’opportunità di questo additivo, caso per caso. Se vuoi scoprire quali sono i migliori modelli di lavatrice in commercio visita il sito www.lavatricemigliore.it