Mese: marzo 2020

Microscopi mono, bi e trinoculari, cosa cambia?

I microscopi possono essere mono, bi e anche tri-oculari. La differenza è intuitiva, nel senso che nei modelli monoculari l’osservazione avviene con una sola lente, sono di solito i microscopi più economici, anche da bambini, che dato il limite del solo ‘occhio’ non sono fra i più pratici e non si prestano a lunghe sessioni di osservazione. Nei microscopi binoculari, invece, l’osservazione avviene con entrambi gli occhi in contemporaneamente, un modo più naturale di osservare che non affatica la vista e i muscoli facciali, infatti questi modelli si prestano per un uso più prolungato a fini lavorativi o di ricerca, impiegati anche per osservazioni stereoscopiche in grado di penetrare più a fondo nel campione analizzato. Poi ci sono anche i microscopi trinoculari, strumenti professionali fra i più costosi, dove l’osservazione avviene sempre con entrambi gli occhi, ma la differenza consiste… Leggi Tutto Continua a leggere